Rieducazione visuo-posturale con lenti prismatiche


Una vista scoordinata può essere causa di problemi posturali e congitivi come DSA, dislessia e ADHD.

Aldilà delle cause neurobiologiche, alcune forme di  dislessia e DSA in realtà sono causate da problemi di altra natura, come ad esempio una visione non corretta. Per capire bene il problema, bisogna prima spiegare la differenza tra vista e visione.

 

Vista, visione e postura scorretta

La vista è uno dei 5 sensi, quello che ci permette di percepire gli stimoli luminosi, quindi la forma, il colore, la misura e la posizione degli oggetti. Gli occhi vedono, il cervello rielabora. Se entrambi funzionano bene abbiamo una corretta visione.

Una persona può avere una vista perfetta, ma una visione scoordinata, causa principale di problemi cognitivi e posturali.

Visione scorretta e dislessia

Per avere una corretta visione, fovea e nervi ottici dovrebbero essere allineati su un unico asse. Se questo non avviene gli occhi non vedono la stessa cosa nello stesso momento, costringendo il paziente ad inclinare la testa e ad assumere posture scorrette che, a lungo andare, divengono dolorose.

Il cervello, infatti, impone al corpo di assumere una postura tale da cercare di correggere l’errata visione. E se la postura non è confortevole può causare svariati disturbi (dolori alla schiena, mal di testa, dolori cervicali, vertigini, sbilanciamento, imprecisione nei movimenti fini, ecc..)

Una accurata visita oculistica specialistica è in grado di identificare i motivi che non permettono di avere 10/10 e, attraverso una terapia idonea, ripristinare una “vista” corretta, talvolta possono sfuggire i problemi di “visione”.

 

Soluzione disallineamento occhi e problemi posturali

Cura disallineamento occhi

Assodato che il paziente abbia risolto eventuali problemi di vista con il proprio oculista, verrà eseguita una prima visita da parte del Dr. Perissinotto e successivamente una seconda dall’ optometrista comportamentale.

Tenendo conto delle precedenti refertazioni, Il dr. Perissinotto darà indicazioni per la realizzazione di lenti prismatiche a base esterna (prismi percettivi attivi) su misura che, senza interferire sulla vista, andranno a lavorare unicamente sui muscoli oculomotori allineando gli occhi e facendoli lavorare in perfetta sincronia.

 

Come funzionano i prismi percettivi attivi

Le lenti prismatiche verranno montate su occhiali, unici e diversi da paziente e paziente, che con il tempo porteranno ad un “riallineamento” e una “sincronizzazione” dei muscoli oculomotori al fine di ristabilire una visione corretta.

La correzione tramite i prismi percettivi attivi ed una serie di altri interventi quali esercizi posturali e propriocettivi, consentono di risolvere o ridurre l’entità delle problematiche dispercettive.

Vuoi saperne di più sul nostro  metodo di lavoro? Visita il sito oppure contattaci.